Pelikan Gran Prix by Design Group Italia

pelikanlogo

Un progetto dedicato agli adolescenti, una penna da portare sempre con sé, a scuola, a casa e nel tempo libero. Pelikan “Grand Prix” è il roller con la “ricarica” sempre pronta… basta girare la penna!

Pelikan, la società tedesca che produce articoli da scrittura da 170 anni, ha chiesto a Design Group Italia di ridisegnare la penna Grand Prix per renderla un “must have” per i ragazzi di età compresa tra gli 8 e i 14 anni e di rendere visibile la cartuccia di riserva inserita in ogni penna.

Design Group Italia è andato ben oltre il brief; non solo ha reso visibile la seconda cartuccia, ma l’ha anche resa subito utilizzabile all’altra estremità della penna disegnando un oggetto simmetrico utilizzabile indifferentemente da una parte o dall’altra, eliminando il concetto stesso di cartuccia di riserva. Infatti la “cartuccia di riserva”, in realtà, è una vera e propria penna supplementare completa di puntale scrivente che, nel progetto di Design Group Italia, è stata utilizzata come elemento di innovazione funzionale attraverso la semplice ridefinizione del suo ruolo all’interno del progetto.

Questo particolare ha inoltre migliorato la praticità della penna che, comunque la si prenda è sempre dalla parte giusta per scrivere. Una penna divertente, perfetta per la scuola e per i compiti a casa. Il carattere, sorprendente e giocoso, a cui si è giunti con una attenta analisi dei linguaggi e degli stilemi che popolano il mondo dei ragazzi, ha fatto si che la penna corrispondesse all’immaginario dei giovani in età scolare.

pelikan1

Per individuare l’identità estetica del nuovo prodotto Pelikan Grand Prix, l’analisi dei linguaggi del mondo giovanile è stata di fondamentale importanza.

Design Group Italia prima di iniziare il lavoro di progettazione ha infatti condotto un’analisi delle tendenze che si esprimono a livello formale nell’immaginario dei giovani grazie all’utilizzo di un sistema di mappe di riferimento sulle quali è stato possibile ordinare in diverse aree stilistiche i trend e le dinamiche che influenzano mercati e scelte di consumo.

La loro analisi ha fatto emergere i concetti e gli stilemi più adatti per la realizzazione del nuovo progetto di Pelikan Grand Prix. Questi concetti sono stati poi tradotti in immagini, forme, segni, colori e materiali, che sono stati utilizzati come punto di partenza e stimolo creativo per il design della nuova penna.

Il risultato dei test Pelikan ha condotto sia in Italia sia in Germania dei focus group con ragazzi e

ragazze di età tra i nove e i dodici anni per testare le proposte estetiche realizzate da Design Group Italia, così come l’idea di realizzare una penna simmetrica con due punte.

I risultati del test hanno confermato la validità della proposta; in Italia, sul piano formale, la penna ha avuto una preferenza del 70%. Il concetto delle due punte è stato giudicato vincente ottenendo il 65% di preferenze.

pelikan2

CMF design (Colori, Materiali, Finiture)



Il reparto di Design Group Italia che si occupa del CMF Design (Colori, Materiali, Finiture) ha lavorato per dare alla penna l’aspetto che meglio rispecchia i trend identificati, proponendo una gamma di colori capace di soddisfare le sia le preferenze maschili, sia le preferenze femminili degli adolescenti.



The shop display Design Group Italia ha anche progettato il display per esporre nei punti vendita le penne Grand Prix nella loro interezza, con le due punte ben visibili e l’elegante silhouette simmetrica in evidenza. Il design dell’espositore è stato sviluppato con il medesimo linguaggio progettuale della penna; una coerenza formale studiata per esaltare il mood dell’oggetto.

La grafica vive sul crowner applicato sulla parte posteriore del display, disegnato in modo che le penne si collochino ai lati, lasciando perfettamente visibile il messaggio retrostante. Il concetto delle 2 punte viene evidenziato in quest’area grazie ad una grafica bicromatica dallo stile molto moderno ed attuale che riprende, con un leggero effetto tridimensionale, le forme morbide ed innovative della penna.

DESIGN GROUP ITALIA



Oggi diretto da Edgardo Angelini, Ross De Salvo, Sigurdur Thorsteinsson, Gabriele Zecca e Peter Newbould nasce a Milano nel 1968 per iniziativa di Marco Del Corno.

La sua storia è costellata di grandi successi internazionali, spesso confermati dai più importanti riconoscimenti ufficiali nel settore del progetto, come il Compasso d’oro (ADI – Milano), il premio Innovation & Design Award (LivinLuce Milano) il premio IF (Industrie Forum Design – Hannover), il Design Innovation – Red Dot (Design Centrum Northrein Westfalen), il BIO di Lubijana, il Design Auswahl (Design Center Stuttgart), il JANUS de l’Industrie (Institut Francais du Design Industrielle), il Good Design Award (Chicago Atheneum) solo per citarne alcuni.



Lo studio, che ha tra i suoi clienti realtà multinazionali come ABB, 3M, Unilever, Kone, SCM Group e  Artsana, lavora con successo anche per realtà industriali meno complesse ma sempre volte all’eccellenza e all’innovazione, come Comelit, Chiesi Farmaceutici, Magis, Etto, Grizzly Italia. In controtendenza rispetto agli altri studi di progettazione, legati ad un proprio specifico linguaggio espressivo, Design Group Italia ha sviluppato negli anni un approccio creativo e progettuale tagliato su misura per i diversi settori in cui operano i propri clienti analizzandone gli scenari strategici , le tecnologie di produzione e l’immagine.



designgroupitalia1Design Group Italia, si distingue oggi per la sua capacità di progettare in settori eterogenei e per mercati tra loro molto distanti dallo spazzolino da denti all’interruttore elettromagnetico. Ciò è reso possibile da un approccio al progetto che in anni di successi si è consolidato fino ad assumere tutti i caratteri di un metodo. Il punto di partenza è lo studio degli elementi linguistici e valoriali propri di ogni mercato, l’analisi dei trend e l’individuazione del posizionamento dei marchi e dei prodotti.

Il punto di arrivo può essere, una nuova identità di prodotto coerente con i valori del brand, o una design strategy, (le linee guida per la progettazione di un’intera collezione di prodotti) o una nuova identità di brand con una nuova comunicazione, un nuovo packaging, con l’utilizzo di linguaggi e stilemi coerenti con la cornice valoriale dell’azienda e con l’immaginario dei futuri utilizzatori. Il tutto per la realizzazione di prodotti industrializzabili e generatori di business.

Negli ultimi anni la realtà di Design Group Italia si è sviluppata assecondandone la vocazione a seguire tutti gli aspetti del design, dando vita al proprio interno a diverse funzioni specialistiche, focalizzate su settori specifici. Un approccio al progetto, in cui convergono in modo complementare diverse culture teoriche e applicative quali il design, la grafica, il consumer marketing , la conoscenza delle tecnologie di produzione e dei materiali.

Per Design Group Italia fare innovazione non è di per sé sufficiente per fare del “buon design”. Per Design Group Italia fare innovazione significa intercettare le tendenze culturali globali e le modalità di vita quotidiane per poi tradurle in un progetto-prodotto capace di stabilire un rapporto razionale, emotivo, sensoriale e valoriale con il proprio utilizzatore.

Ultimi Articoli