Speciale “Mobili Vintage”: Arredare in stile con il modernariato


blank


Una volta c'era il mobile usato.


Quello che si comprava nei mercatini, a poche lire, perchè, magari, non ci si poteva permettere quello del negozio.


Oggi c'è il mobile vintage o di modernariato, che è diventato quasi uno status symbol per chi desidera essere sempre al passo con i tempi, anche in fatto di arredemento per la casa.


Dunque, aumentato l'interesse, sono aumentati proporzionalmente, anche i mercatini, i negozi e le gallerie, specializzate nella vendita o acquisto di modernariato.


E allora, se ci si sa orientare e si ha un minimo di conoscenza della materia, è possibile trovare pezzi unici, di designer famosi, anche a prezzi ragionevoli.


Ma che cos'è il modernariato?


Il termine sta ad indicare tutti quei complementi di arredo che vanno dagli anni '30 fino agli anni '80, ma anche pezzi più recenti in tiratura limitata, tutti, comunque, esclusivamente di design.


Il modernariato sta diventando, sempre di più un business su ampia scala, con l'apertura, oltre che di rivenditori, anche di aste specializzate, che sfruttano il senso di nostalgia per il tempo che fu, dei coloro più avanti negli anni e la voglia di essere hip e fashion dei più giovani.


Per gli appassionati, i nostalgici e i fashion addict, ma anche per chi sta dall'altro lato della barricata, ovvero vuole sbarazzarsi dei “mobili vecchi”, c'è l'imbarazzo della scelta in siti web, mercatini, fiere e case d'asta. Insomma ce ne per tutte le tasche, ma bisogna fare attenzione, assicurandosi che l'usato sia garantito.


Infatti, il rischio di prendere una cantonata o di perdersi è molto alto, per questo è meglio rivolgersi alla consulenza di esperti o farsi una cultura sul tema, per evitare di fare degli errori o buttare via i propri soldi.

Ultimi Articoli