Il vintage nell’arredo bagno


Se basta poco per trasformare qualcosa di vecchio in qualcosa di nuovo, è anche vero il contrario, ovvero basta poco per trasformare qualcosa di nuovo in una rievocazione del passato.


Questo si riscontra pienamente nelle ultime tendenze per l’arredo bagno, che risultano avere una spiccata predilezione per dettagli retrò e per mobili ed accessori dal gusto vintage, ora scelti anche per ambienti domestici metropolitani, sdoganandoli dalle ristrutturazioni in stile classico o dei casali di campagna.



blank



Dunque, per avere un bagno in perfetto stile vintage, innanzitutto bisogna partire dalla scelta dei materiali.


Adattissimi allo scopo, sono i rivestimenti in micromosaico, con le tessere in diverse sfumature di un unico colore o con accostamenti decisi, ma anche le piccole piastrelle rettangolari in tinte pastello, stile casa dei nonni, che si possono ancora trovare in stock presso i rivenditori di materiali per edili.



blank



Per gli amanti delle atmosfere british, l'ideale è la tappezzeria lavabile adornata di romantici fiori, invece, per chi predilige lo stile mediterraneo è consigliabile l'accostamento tra pareti bianche e festose piastrelle artigianali, magari in maiolica.


Passando alla scelta dei colori, c'è l'imbarazzo della scelta: dal verdino al blu più deciso se l'ispirazione è l'acqua, bianco e nero per richiami decò o ancora tonalità pastello creative come il pesca.



blank



Ulteriore elemento fondamentale sono, poi, i sanitari.


Se non sono d’epoca, vanno altrettanto bene quelli di moderna fattura, ma con linee di chiara ispirazione al passato.



blank



Basta scegliere con coerenza, dalle romantiche vasche coi piedini, a forme razionaliste o ceramiche bombate.


Infine, uno dei cardini del vintage per l'arredo bagno: gli accessori.


[[GALLERY_12]]


Per una stanza da bagno in impeccabile stile retrò, questa deve essere costruita intorno a pochi, ma metodicamente selezionati dettagli di decor: un armadietto arrugginito con anta a specchio, una porta scrostata, lo specchio con cornice in vetro o ceramica, magari staccato dal mobile e ridipinto, una corda da barca al posto della maniglia e chi più ne ha più ne metta.

Ultimi Articoli