Tobia, Sun-Light of Love e il progetto VITE selezionati per l’ADI Design Index 2021

Nell’anno in cui si celebra il ventennale dal Compasso d’Oro di MITE con la nuova versione Anniversario, Foscarini si distingue per la triplice selezione per l’ADI Design Index 2021, pubblicazione che individua ogni anno il miglior design italiano messo in produzione. Un riconoscimento importante che apre alla partecipazione al Compasso d’Oro ADI, il premio più ambito nel mondo del design giunto alla ventisettesima edizione.

Dopo le numerose selezioni che hanno portato negli anni ai due Compassi d’Oro, per Mite di Marc Sadler nel 2001 e per il progetto editoriale Inventario nel 2014, l’Osservatorio Permanente del Design ha scelto ancora una volta Foscarini per la cura progettuale e il suo carattere innovativo. A rappresentare queste peculiarità del brand sono quest’anno le luci Tobia e Sun-Light of Love selezionate per la categoria Design per l’Abitare e VITE per la categoria Design per la Comunicazione.

Due lampade molto diverse tra loro, discreta nella sua forma essenziale la prima, altamente scenografica e decorativa la seconda, insieme a VITE, un progetto creativo e un’operazione culturale con diversi livelli di lettura, che segna un radicale cambio di prospettiva per Foscarini dove le collezioni sono presentate in case vissute, quotidiane, attraverso le storie delle persone che le abitano. Usando una pluralità di media e facendo leva su un ventaglio di ispirazioni, Vite è prima di tutto un punto di vista: rappresenta la volontà da parte di Foscarini di mettere al centro le persone e parlare di luce partendo non dalla lampada – da chi la disegna, la sviluppa o la produce – ma da chi la vive all’interno del proprio spazio più intimo, cioè la casa.

Presentato alla stampa il 27 ottobre, l’ADI Design Index 2021 è un vero e proprio percorso di comunicazione che si articola in un annuario, un sito dedicato e una serie di mostre che vedranno anche le proposte di Foscarini selezionate esposte nelle prossime settimane a Milano, all’ADI Design Museum e successivamente a Roma.

- Advertisement -

Ultimi Articoli