Il Sughero al Salone del Mobile 2011


IL SUGHERO STA CON FEDERLEGNOARREDO PER FESTEGGIARE I 50 ANNI DEL SALONE DEL MOBILE.



blank


A Milano, dal 12 al 17 aprile, una serie di degustazioni in collaborazione con ASPI per scoprire fascino, pregi e peculiarità del sughero.

Nell’anno in cui si celebrano i 150 anni della produzione dei primi tappi di sughero in Sardegna, la campagna di promozione e sensibilizzazione sul sughero, promossa da APCOR (Associazione Portoghese dei Produttori di Sughero), Assoimballaggi/Federlegnoarredo e Rilegno, insieme alle aziende produttrici Amorim Cork Italia, Colombin & Figlio, Sugherificio Ganau, Sugherificio Molinas e Mureddu Sugheri, partecipa all’edizione 2011 del Salone del Mobile, l’immancabile appuntamento internazionale con il mondo del design e dell’arredo, che quest’anno giunge alla sua cinquantesima edizione.

Dal 12 al 17 aprile il sughero sarà ospite d’onore presso lo stand di FederlegnoArredo (pad. 6/10 – Nuovo Polo Fieristico Milano/Rho) con una serie di iniziative realizzate in collaborazione con ASPI (Associazione della Sommellerie Professionale Italiana): Da Martedì 12 a venerdì 15 (alle ore 12.00), tutti i visitatori del Salone appassionati di buon vino potranno partecipare a una degustazione guidata da un sommelier professionista ASPI Venerdì 15 (alle ore 16.00), per festeggiare i 50 anni del Salone del Mobile, è in programma il lancio del “Sugheritivo”, l’aperitivo a sostegno del sughero, che regalerà un calice di vino ai primi 100 che si presenteranno allo stand di FederlegnoArredo con un tappo di sughero Sabato 16 (dalle 11.30 alle 13.30), un altro Sugheritivo alla presenza di un sommelier ASPI che, con una degustazione guidata, aiuterà i partecipanti a scoprire e apprezzare le qualità e i pregi dei vini offerti.Durante tutti i giorni della manifestazione, presso lo spazio di FederlegnoArredo, sarà inoltre possibile ricevere materiale informativo e promocard sulla Campagna per conoscere le peculiarità del sughero e il profondo legame che questo materiale ha con il vino. L’unica soluzione naturale per conservare il vino, il sughero, è infatti un materiale versatile che aiuta il vino a restare vivo e ad evolversi nel tempo preservandone correttamente gusto, charme e raffinatezza. Un prodotto impermeabile, resistente, elastico, che vanta ulteriori molteplici applicazioni che spaziano dalla bio-edilizia all’artigianato, dall’abbigliamento al settore calzaturiero e all’ingegneria aerospaziale. Un patrimonio irrinunciabile anche da un punto di vista ambientale.Le foreste da cui il sughero ha origine costituiscono infatti un habitat ideale per varie specie animali; rappresentano uno dei migliori esempi di biodiversità mediterranea; hanno un ruolo molto importante nella lotta al depauperamento e alla desertificazione, a favore dello sviluppo sostenibile.


LA CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL SUGHERO:



blank


Lanciata in Italia e in altri 12 Paesi, la campagna per la promozione del sughero, iniziata a giugno e della durata di 18 mesi, è promossa da APCOR (Associazione Portoghese dei Produttori di Sughero), Assoimballaggi/Federlegnoarredo e Rilegno per l’Italia, insieme a Amorim Cork Italia, Colombin & Figlio, Sugherificio Ganau, Sugherificio Molinas e Mureddu Sugheri. La produzione mondiale di sughero raggiunge le 300 mila tonnellate annue e si concentra nel bacino del Mediterraneo tra il Portogallo, con il 52,5% del totale, la Spagna con il 29,5%, l’Italia con il 5,5%, seguite da Algeria, Marocco, Tunisia e Francia. L’Italia, al terzo posto tra i produttori mondiali, con 170 mila quintali di sughero prodotti all’anno, realizza circa un miliardo e mezzo di tappi di sughero. L’industria del vino è, infatti, il maggior “cliente” dell’industria del sughero e assorbe il 70% della sua produzione. La campagna, che prevede numerose attività rivolte al consumatore e agli operatori del settore, è supportata da partner prestigiosi come Slow Food Editore, Gambero Rosso e WWF.





Ultimi Articoli